• Sii sano

2.305 visite

Melanoma

Rappresenta l’1-2% di tutti i tumori maligni, con 6000 nuovi casi/anno

melanoma

Il melanoma rappresenta l’1-2% di tutti i tumori maligni, con 6000 nuovi casi/anno e causa oltre 1.500 morti/anno in Italia.

Fattori di rischio
a. Nuovo nevo.La comparsa, dopo i 40 anni, di un nuovo nevo con aspetto diverso dagli altri.
b. Modificazioni di un nevo Il cambiamento dei caratteri di un vecchio nevo per forma, dimensione, colore, superficie e comparsa di prurito, dolore o bruciore.
Come si previene
Controllo clinico della cute almeno una volta ogni 2 anni. Evitare, soprattutto per i bambini, scottature e/o esposizioni prolungate e violente dei nevi cutanei ai raggi solari, in particolare nelle ore centrali della giornata. Utilizzare creme solari ad alta protezione che per essere efficaci devono essere applicate più volte nella giornata, essere resistenti all’acqua ed alla traspirazione e contenere filtri per raggi UVA e UVB.

Diagnosi precoce
Controllo medico alla comparsa dei segni sospetti ossia alle modificazioni dei caratteri di un nevo preesistente. Epiluminescenza. Escissione chirurgica per esame istologico.

Segni clinici
Asimmetria (un neo della forma irregolare), Bordi frastagliati (un disegno ben delineato, ma irregolare come quello di una carta geografica), colore policromo (nero, marrone scuro, rosa, rossastro), dimensione superiore a 6 mm.. Evoluzione progressiva (tende ad allargarsi raddoppiando in circa 3-6 mesi).

Completamento diagnostici
TAC total body, linfoscintigrafia dinamica.

Trattamento
Escissione chirurgica ampia, Esame istologico del linfonodo sentinella ed eventuale linfectomia della stazione satellite, Interferone, Vaccino, Chemioterapia.

(fonte: Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori)

Tag:,
Redazione Staibene

best-cooler.reviews

agroxy.com

www.dekorde.com
}