• Sii sano

4.714 visite

Pressione alta: 5 regole per misurarsela da soli

Pressione alta: 5 regole per misurarsela da soli. Cosa devi fare, se non vuoi ogni volta doverti rivolgere al medico di fiducia.

pressione-alta

Tenere la pressione  alta sotto controllo è molto importante. Essendo uno degli elementi fondamentali che fanno funzionare il nostro organismo, se non viene mantenuta su livelli di salute e schizza verso l’alto, ne risente tutto l’organismo. Che rischia problemi molto seri.

Ma quando di può parlare davvero di pressione alta? Anzitutto, bisogna capire come funziona la circolazione sanguigna: le arterie spingono il sangue che porta ossigeno agli organi, mentre le vene portano via i residui e le scorie da eliminare. Quando questa pressione risulta troppo elevata, si parla di ipertensione. Un problema da non sottovalutare, perché a lungo andare può danneggiare il cuore, occhi (in particolare la retina) e reni: le arterie, sottoposte a una pressione eccessiva, ne risentono. I vasi sanguigni diventano rigidi e causano l´arteriosclerosi. Il ventricolo sinistro del cuore, poi, aumenta di volume. Qual è il valore ottimale della pressione? Negli adulti di 120 la massima (o sistolica) e 80 la minima (o diastolica).

 

Leggi anche: Pressione alta: a 50 anni è pericolosa. Ecco perchè

 

Misurare la pressione
Gran parte degli italiani ricorrono al medico di famiglia per misurare la pressione. Ma da diverso tempo, ormai, è prassi tentare il fai-da-te: i misuratori (meccanici o digitali) si trovano in farmacia e permettono di risparmiare tempo, restando comodamente in casa. Non solo, c’è un altro vantaggio: spesso la pressione misurata tra le pareti domestiche consente di ottenere valori più significativi proprio perché il soggetto è sottoposto a meno stress, trovandosi in un ambiente familiare.

 

Leggi anche: La pressione alta si combatte e si vince anche a tavola

 

Come fare da sé
Come misurare allora la pressione da soli? Basta acquistare gli sfigmomanometri, i misuratori di pressione che possono essere quelli classici al mercurio (per intenderci quelli con il bracciale che si gonfia) e quelli da polso automatici e digitali, altrettanto validi e più facili da usare.
Se misuriamo la pressione da soli, però, dobbiamo tenere a mente cinque regole fondamentali:

1) al mattino: rilassatevi e circa mezz´ora dopo il risveglio o, comunque, prima di colazione, eseguite 2 misurazioni a distanza di 2 minuti l´una dall´altra. Fatene una terza se le prime due differiscono molto;

 

IDEA REGALO?

 

2) alla sera: prima di procedere alla misurazione della pressione attendete circa un´ora dopo essere tornati a casa dal lavoro. Eseguite due misurazioni ed eventualmente la terza come al mattino;

3) prima della misurazione rimanete seduti per qualche minuto;

4) non serve misurare la pressione tutti i giorni: è sufficiente 1-2 volte alla settimana;

5) tenete un diario su cui annoterete i valori pressori, la data, l´ora della misurazione, i farmaci ipertensivi assunti e le situazioni particolari che possono condizionare la misurazione.

 

Pressione alta: Rischi l’ictus? Scoprilo con IL TEST

 

 

Redazione Staibene

citroen.niko.ua
}