• Sii sano

3.125 visite

Mobbing sul lavoro, come sopravvivere

Come riconoscere e sopravvivere al mobbing suI luogo di lavoro: cos’è, come riconoscerlo, i test per valutarlo, i danni sulla salute .

Il termine mobbing deriva da “the mob” che letteralmente significa assalire, e potremmo tradurre come “assalto collettivo”.

Secondo l´Istituto Superiore di Sanità, per mobbing si intende una forma di violenza morale o psichica, persecutoria nell’ambito del contesto lavorativo, perpetrata dal datore di lavoro o da colleghi (mobber) nei confronti di un lavoratore (mobbizzato) attuato dal datore di lavoro o da dipendenti nei confronti di altro personale.

Come si riconosce? Attraverso una serie di atti, atteggiamenti o comportamenti diversi e ripetuti nel tempo in modo sistematico e abituale, con connotazioni aggressive, denigratorie o vessatorie tali con lo scopo di isolare la vittima sul posto di lavoro e/o di allontanarla definitivamente o comunque di impedirle di esercitare un ruolo attivo sul lavoro.

 

Leggi anche: Lavoro in ufficio, tutti i rischi dell’ ” Open space”

 

L’Istituto Superiore di Sanità  ricomprende il disagio psicologico e il mobbing fra i rischi che è tenuto a valutare e a prevenire per la tutela della salute dei lavoratori affiancandoli ai rischi sulla salute che derivano da macchine, impianti, agenti fisici, chimici e biologici.

 

Chi è la vittima del mobbing

Il lavoro è centrale nella Bibbia e fondamento della Costituzione italiana, vale a dire che permea di sé i principi di riferimento religiosi e laici che orientano l’etica della società e ne modulano comportamenti.
In Italia se una persona non svolge un’attività contrattualmente riconosciuta, non viene considerata parte della “popolazione attiva”.

 

Leggi anche: La psicologa: lavoro precario? Sesso precario

 

La violenza psicologica è un fenomeno antico, presente in molti contesti lavorativi, causato dal deteriorarsi delle relazioni interpersonali e da disfunzioni organizzative.

Se è vero che il mobbing è diventato un fenomeno di massa, è anche vero che nelle diverse ricerche condotte dall’ISPESL risultano sempre più numerose le denunce di vario malessere presente negli ambienti di lavoro, dovute alla situazione di precariato, agli obiettivi organizzativi sempre più pretenziosi, alla scarsa valorizzazione delle risorse umane, alla mancanza di una visone etica del lavoro.

Redazione Staibene

Узнайте про полезный интернет-сайт , он рассказывает про софосбувир цена sofosbuvir
мазда сх 5

продвижение сайта харьков
}