• Sii sano

554 visite

Morire di liposuzione? Perchè accade e come evitare la fascite killer

La liposuzione può uccidere? L’idea che un intervento di chirurgia estetica che dovrebbe  darci bellezza e autostima possa trasformarsi in una tragedia è lontano dall’immaginario degli italiani. Il fatto di cronaca del 13 aprile 2018, la morte cioè della signora che si era sottoposta ad una liposuzione  e che poi è deceduta per una terribile infezione denominata fascite necrotizzante, turba, spaventa e spinge a capire, leggere, sapere.

Perchè tanto interesse? Non solo per la morte della vittima ma perchè, secondo i dati della società che riunisce i medici chirurghi estetici, la liposuzione è al primo posto nella classifica degli interventi chirurgici estetici in Italia.

Sono dunque tante le donne e gli uomini che ricorrono a questo intervento.

 

Leggi anche: Cos’è  e come funziona la liposuzione

 

La cronaca dei fatti

 

La signora deceduta si era sottoposta nell’estate del 2017 ad un intervento di liposuzione in una clinica di Milano, operata dal medico Mattia Colli, noto nell’ambiente. Dopo una decina di giorni si reca dal medico segnalando alcuni sintomi che per Colli sono chiari: c’è un’infezione post intervento di entità lieve che dunque viene avviata alle cure del caso. Accade però che la signora, che è originaria della Romania, parte e lascia Milano recandosi nel suo paese d’origine. Lì trascorrono alcuni mesi durante i quali l’infezione si aggrava. La signora per esempio viene anche rioperata. Le cronache riferiscono che Colli la invita a tornare a Milano per curarsi e si i offre anche di pagarle il biglietto aereo. Lei per alcuni mesi si  rifiuta preferendo ricorrere alle cure di altri medici rumeni che la sottopongono a  nuovi interventi chirurgici, poi torna in Italia e viene ricoverata in un Hospice di Orzinuovi, in provincia di Brescia,, ma ormai l’infezione (una fascite necrotizzante, secondo le prime ricostruzioni) era a un punto troppo avanzato. Mattia Colli, il medico che lavora anche in una rinomata struttura di Lugano, è ora indagato per omicidio colposo nell’inchiesta aperta dai magistrati milanesi Tiziana Siciliano e Luisa Baima Bollone.

 

Leggi anche: Chirurgia estetica, i 10 interventi chirurgici più pericolosi

 

 

Cos’è la fascite necrotizzante   ….( segue)

direzione staibene.it

}