• Sii sano

1.161 visite

Natale, come gestire l’ansia da regalo in extremis

Quasi nove persone su 10 ammettono di ricevere a Natale regali che non piacciono. Qualche consiglio per il regalo dell’ultimo minuto a marito, moglie, figli, nonni e suoceri.

natale-regali-in-extremis

Ritardatari di tutto il mondo, unitevi perchè è finalmente arrivato il modo per gestire l’ansia del regalo di Natale deciso in extremis!
La corsa all’acquisto dei regali è in pieno svolgimento, ma per la maggior parte degli italiani è motivo di ansia, più che di piacere.

È stato calcolato che il 70% dei nostri connazionali si sente sotto pressione durante la corsa alla ricerca del regalo giusto.

E tra un paio di pantofole per la nonna, che però ne ha conservate altre sei paia ricevute in altrettanti natali precedenti, una cravatta per il papà che ringrazia con un sorrisino striminzito pensando che dovrà aggiungerla alle altre 240, quanti saranno i regali sbagliati che gli italiani troveranno sotto l’albero?

Tanti, secondo l’associazione “Telefono blu”. Addirittura l’87% delle persone non si riterrà soddisfatto dei doni ricevuti: gli adulti non li considereranno adeguati a quelli fatti; i giovani non avranno quello che volevano.

Come venirne fuori senza troppi traumi e senso di frustrazione? Ecco alcune dritte da tenere a mente per non sbagliare.

 

Leggi anche: La classifica dei regali di Natale meno graditi

 

Come fare regali che non verranno gettati

 

Il regalo per il marito – Se il marito, per esempio, ama l’abbigliamento informale, non cadete nell’errore di regalargli foulard e papillon. Meglio puntare su una coppia di portacravatte: uno da viaggio, così non arriverà a destinazione con tutte le cravatte sgualcite; l’altro per l’armadio di casa, dove di solito le ammassa senza criterio.

Il regalo per la moglie – Volete andare sul sicuro con vostra moglie? Fate un salto in gioielleria. Se invece amate provocarla e farle capire che vi piace ancora come il primo giorno, niente di meglio di un capo di biancheria intima.
Assolutamente no, a meno che non vi venga espressamente richiesto, al robot da cucina.
No anche al denaro “così compra quello che più le piace” perché sarebbe come dire di non aver avuto tempo da dedicarle. Evitate anche di demandare ai figli
l’onere dell’acquisto.

I regali per i figli – Se pensiamo ai regali per i figli evitiamo di regalare quei vestiti che rispondono solo al nostro gusto. Se il destinatario del regalo è un ragazzo adolescente, puntate sulle nuove tecnologie, se è una ragazza un kit di creme di bellezza naturali e adatte alla sua età. In alternativa c’è sempre quella minigonna che le piace tanto.

 

Leggi anche: Giocattoli a Natale? 10 regole per un regalo “sicuro”

I regali per i nonni – E per i nonni? Sarebbe un errore non tenere conto degli anni. Niente libri stampati con caratteri piccoli, per la vista che non è più quella di un tempo, né cioccolatini e cesti di leccornie, se devono tenere sotto controllo glicemia e colesterolo.
La soluzione è puntare sugli hobby, come un francobollo o una moneta. Se è un amante del fai-da-te, via libera ai modellini di legno, con cui dilettarsi con pazienza nelle sere invernali.
I regali per la suocera – Alla suocera dal pollice verde, regalate una pianta decorativa. Oppure sciarpa e guanti coordinati se è freddolosa.

 

Leggi anche: Natale, il tuo manuale di sopravvivenza

 

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

pillsbank.net

www.shopvashtextil.com.ua

www.np.com.ua
}