• Sii sano

4.468 visite

L’olio di oliva? Scopri come usarlo per dimagrire

L’olio di oliva? Scopri come usarlo per dimagrire: il segreto è nelle molecole aromatiche che stimolano il senso di sazietà.

Avreste mai pensato che l´olio extravergine di oliva – protagonista della dieta mediterranea, ma anche condimento da centellinare per non rischiare il sovrappeso – vi potesse aiutare a dimagrire? Proprio così, avete letto bene: l´olio può darvi una mano a non ingrassare, mantenere il peso forma e non piangere lacrime di coccodrillo davanti alla bilancia.

Attenzione, però: non vi stiamo certo dicendo che da oggi in poi potrete usare quanto olio volete nella vostra dieta.Le raccomandazioni sono quelle di sempre.

Semplicemente, la realtà è un´altra: grazie a una sua particolare proprietà, l´olio può farvi raggiungere più rapidamente il senso di sazietà. E dunque, fermando l´appetito, vi aiuta a controllare meglio le quantità di ciò che mangiate.

Ma cerchiamo di capire meglio di cosa stiamo parlando…

 

Leggi anche: L’olio extravergine? Come il latte materno

 

Questione di aroma
Il profumo dell’olio di oliva aiuta a stimolare il senso di sazietà ed evitare di mangiare più del dovuto. Un bel vantaggio per chi deve fare i conti con la dieta e gli attacchi di fame. Il segreto sta nelle molecole aromatiche in esso contenute come l´esenale. Queste sostanze rallentano l´assorbimento dello zucchero da parte del fegato e quindi ritardano l´abbassamento della glicemia.

E´ quanto emerge da  uno studio condotto dalla Technische Universität di Monaco di Baviera (in Germania) e dell´Università di Vienna (in Austria), che avvalora anche i tanti dubbi sui cosiddetti cibi light o low fat che non stimolano il senso di sazietà e potrebbero portare a mangiare maggiori quantità di prodotto.

 

Leggi anche: Come saziarsi subito senza ingrassare

 

Lo studio
La ricerca si è svolta in varie tappe e mostra come i cibi light o low fat, non stimolino affatto il senso di sazietà, ma anzi portino a mangiare maggiori quantità di prodotto.

Nella prima parte dello studio  i ricercatori hanno chiesto a un gruppo di volontari di mangiare yogurt magro ogni giorno in aggiunta alla propria dieta normale e chiesto loro di aggiungere al prodotto uno tra diversi tipi di oli, come l´olio di semi o l´olio d´oliva.

Confrontando le reazioni dei volontari è emerso che coloro che mangiavano lo yogurt con olio d´oliva erano più sazi e avevano nel sangue alti livelli di serotonina, sostanza legata appunto al senso di sazietà.
Nella seconda parte della ricerca, gli esperti hanno scoperto che il segreto dell´olio d´oliva è nascosto nelle sostanze aromatiche che lo caratterizzano, come l´esenale.

Infatti aggiungendo allo yogurt queste sostanze, di nuovo i volontari hanno riferito di sentirsi più sazi. Non solo. Coloro che mangiavano lo yogurt senza aroma ingerivano mediamente ogni giorno 176 chilocalorie in più, mentre coloro che mangiavano quello aromatizzato non modificavano il loro introito calorico.

Questa scoperta potrebbe aprire la strada allo sviluppo di nuovi prodotti low-fat, ma più sazianti.

 

Sai come ottenere il massimo da una dieta? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Redazione Staibene

www.agroxy.com/prodat/muka-222/volynskaya-obl

еще по теме eva-mebel.com.ua

настройка гбо
}