• Sii sano

1.061 visite

Calcetto? Ecco perchè fa bene al sesso di coppia

Se il tuo “lui” gioca a calcetto, non mettergli il broncio ma, anzi, quando torna fatti trovare più sexy che puoi. Il motivo? Non te ne pentirai.

calcetto

Se il tuo “lui” gioca a calcetto, non mettergli il broncio ma, anzi, quando torna fatti trovare più sexy che puoi. Il motivo? Non te ne pentirai.

Non è il consiglio senza qualità di una rivista che trovi dal parrucchiere ma la prescrizione della seriosissima Società italiana di andrologia (Sia), che ha condotto una indagine scientifica su un campione di 15 mila ragazzi intervistati in occasione di una campagna di prevenzione andrologica.

Ma come si è arrivati a questa conclusione? Gli andrologi che hanno voluto condurre l’indagine partivano dall’esigenza di scoprire le cause della disfunzione erettile o della scarsa prestazione sessuale dei giovani, fenomeno molto più diffuso di quanto si pensi.

Hanno così effettuato il sondaggio somministrando una serie di domande e dalle risposte è emerso che il vero  segreto di una vita sessuale appagante è permettere a lui di giocare a calcio o calcetto.

Si avete capito bene, 2-3 partite partite a settimana, infatti, potrebbero ridurre del 40% il rischio che il partner maschile faccia “flop”.

 

Il pallone come panacea della coppia

Servirà questa indagine a rasserenare i rapporti nella coppia dove lui sacrifica sempre più spesos il sesso alla partita della squadra del cuore in tv se non alla partita di calcetto con gli amici?

Difficile dirlo ma certamente ora i maschi calcettari hanno un argomento in più per rendere accondiscendenti le loro donne anche se le lasciano a casa andando a tirar calci al pallone.

La ricerca ha rilevato infatti che i giovani che giocano a calcio regolarmente, per almeno 45 minuti per due o tre volte a settimana, corrono un rischio inferiore del 40% di fare “flop” rispetto ai coetanei che non praticano attività fisica.

Per capirne di più i medici hanno sottolineato che quei ragazzi dichiarano di soffrire meno di disturbi sessuali come disfunzione erettile ed eiaculazione precoce, ragione che rende il calcio anche più consigliabile di altri sport, come ciclismo, arti marziali, equitazione e boxe, che potrebbero invece mettere in pericolo sfera sessuale e fertilità.

 

Leggi anche: Eiaculazione precoce, ecco gli esercizi giusti

 

Secondo la Sia giocare al calcio determina una migliore circolazione sanguigna che si ripercuote su una miglior funzionalità sessuale favorita anche dalla produzione di mediatori chimici come le endorfine e dall’incremento della sintesi di testosterone, un ulteriore elemento che concorre a modulare positivamente l’attività sessuale”.

La Sia sottolinea che anche precedenti studi avevano dimostrato l’effetto benefico del calcio anche su soggetti più grandi. Effetti simili sono stati riscontrati negli adulti che giocano a calcetto e negli anziani che s’impegnano in partite leggere, nei quali la capacità cardiorespiratoria aumenta fino al 18%. L’esercizio aerobico aiuta, infatti, a mantiene le arterie “pulite” e a evitare la formazione di occlusioni, che impediscono al flusso sanguigno d’irrorare a sufficienza il pene.

Leggi anche: Erezione, allarme pene. Per molti maschi una verità scomoda

 

“Naturalmente praticare qualunque attività sportiva soprattutto aerobica a livello amatoriale è positivo per il benessere generale e sessuale e non ci sono sport che fanno male all’amore dice il presidente della SIA -. I nostri dati mostrano però che il calcio risulta particolarmente benefico soprattutto a confronto con altri sport che invece, come già dimostrato da altri studi, potrebbero essere potenzialmente ‘a rischio’ per la fertilità o la sessualità come il ciclismo, l’equitazione, il motociclismo per il traumatismo cronico sulla regione o sport che espongono a traumi acuti come le arti marziali o la boxe.

Praticato in sicurezza, facendo attenzione ad allenarsi bene per evitare i traumi, il calcio è un ottimo mezzo per restare in salute e vivere bene la propria sessualità”.

 

Leggi anche: Ecco perchè troppa bici fa male…. lì

Bruno Costi
direzione staibene.it

www.best-products.reviews

http://artma.net.ua

profvest.com
}