• Sii sano
1.394 visite

Papillomavirus

Esistono oltre 120 tipi di Hpv, che si differenziano per i tipi di tessuto che infettano

Papillomavirus

Che cos’è
I papillomavirus umani (Hpv, dall’inglese Human papilloma virus) sono diversi virus che possono dare  origine ai condilomi (verruche genitali), mentre altri, nel giro di diversi anni, possono dare origine a tumori del collo dell’utero, della vagina, della vulva, del pene o dell’ano. Esistono oltre 120 tipi di Hpv, che si differenziano per i tipi di tessuto che infettano. Più di 40 tipi interessano l’epitelio anogenitale (cervice uterina, vagina, vulva, retto, uretra, ano, pene), e alcuni fra questi sono definiti Hpv ad alto rischio: sono quelli collegati all’insorgenza di vari tipi di tumori, soprattutto della cervice, ma anche del pene, dell’ano, della vulva e altri.
Degli Hpv ad alto rischio, l’Hpv 16 e 18 sono quelli più frequentemente implicati nel carcinoma cervicale, essendo responsabili rispettivamente di circa il 60% e 10% di tutti i tumori cervicali. Altri tipi ad alto rischio sono associati a tumori cervicali, ma con minore frequenza, mentre gli Hpv a basso rischio (quelli cioè non legati a forme tumorali) possono comunque provocare condilomi anogenitali in entrambi i sessi.

Come si riconosce
Il tumore della cervice uterina è stata la prima neoplasia ad essere riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come totalmente riconducibile ad una infezione: essa è infatti causata nel 95 per cento dei casi da una infezione genitale da papillomavirus umano.

Gli esami per individuarla
La prevenzione del carcinoma è stata basata fino ad ora su programmi di screening, che consentono di identificare le lesioni precancerose e di intervenire prima che evolvano in carcinoma.
La attuale disponibilità sul mercato di un vaccino apre la strada ad una possibile prevenzione primaria del carcinoma della cervice.
E’ opportuno ricordare che il vaccino affianca ma non sostituisce, lo screening periodico, attualmente raccomandato per le donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni.

Come si trasmette
Il papilloma virus si trasmette attraverso i rapporti sessuali non protetti. L’uso del profilattico non è sempre in grado di proteggere da questa infezione che può colpire anche aree della pelle non coperte dal profilattico stesso. Il vaccino contro l’HPV protegge contro il carcinoma dell’utero provocato da 2 tipi di HPV molto diffusi, ma non protegge da tutti i tipi virali capaci di dare cancro.

Come si cura
La maggior parte delle infezioni da Hpv è transitoria, perché il virus viene eliminato dal sistema immunitario prima di sviluppare un effetto patogeno. In caso di infezione persistente, il tempo che intercorre tra l’infezione e l’insorgenza delle lesioni precancerose è di circa cinque anni, mentre la latenza per l’insorgenza del carcinoma cervicale può essere di 20-30 anni. Sono quindi importanti i controlli medici periodici (dal ginecologo, dall’infettivologo) anche per coloro che si vaccineranno.

(fonte: Istituto superiore di sanità e Ministero della Salute)

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

steroid-pharm.com

coolers & insulated bags

В интеренете нашел полезный веб портал со статьями про тактическая сумка https://militarycenter.com.ua
}