• Sii sano

1.389 visite

Pediatra di base, quando va scelto

La scelta del pediatra di famiglia va fatta subito dopo il parto. Secondo quanto previsto dalla legge, è obbligatorio scegliere il pediatra per i primi sei anni di vita; poi si potrà mantenerlo fino ai 14-16 anni o passare al medico di base generale.
Come fare? Basta consultare l’elenco dei pediatri convenzionati che si trova nella Asl di zona. Nessun problema se si sceglie un pediatra che lavora nel proprio distretto, mentre se se ne sceglie uno di un comune differente sarà necessario avere un’autorizzazione che varia da territorio a territorio. 

C’è sempre una mamma o un papà pronti a segnalarci un pediatra di loro fiducia ed è proprio con il passaparola che, in genere, viene scelto il medico per il piccolo. Giusto o sbagliato? Ipotizziamo due casi diversi per facilitare l’individuazione della persona giusta a seconda delle proprie preferenze ed esigenze.

Se si preferisce il rapporto diretto con il pediatra è meglio che vi informiate se il medico risponde direttamente o utilizza un’infermiera che risponde al telefono, anche se pronta a dare conforto e consigli ai genitori.

Altri metodi per fare la scelta giusta
Un altro elemento da valutare è il carattere del pediatra. C’è chi lo preferisce cordiale, ma formale e chi, invece, ha bisogno del medico che dispensa sorrisi.
Ci sono mamme che preferiscono un medico donna, altre che preferiscono un punto di vista maschile. Oppure chi ama uno specialista generoso nelle spiegazioni, mentre altri traggono un maggior sostegno psicologico da un medico più stringato.
Prima di prendere una decisione, dunque, sarebbe preferibile incontrare il pediatra personalmente per chiarirsi le idee una volta per tutte.

Redazione Staibene

Этот классный web-сайт на тематику Motorola Moto M обзор.
kinder-style.com.ua/girls/bodi-dlja-devochek/
}