• Sii sano

625 visite

Perché la Sla è così diffusa nel calcio

Le statistiche ufficiali dicono che ogni anno si registrano nel mondo sei casi di Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) ogni centomila persone. Ecco perché spaventa il numero di malati accertati nel calcio italiano: oltre 40 su 30 mila giocatori monitorati dagli Anni 50 a oggi. Da dove deriva tutta questa sproporzione, rispetto alla casistica generale?

Oggi non è ancora stata trovata una risposta precisa. Tutto quello che si conosce fino a questo momento è questo: la Sla si può considerare una malattia determinata da predisposizione genetica e da un concorso di fattori.

Nel caso del calcio gli elementi che possono contribuire più di altri ad accendere la malattia sono:

  • ripetuti traumi alle gambe e al capo;
  • eccessi di fatica, specie in allenamento;
  • abuso di antinfiammatori;
  • il venire a contatto con pesticidi e diserbanti usati per mantenere l’erba dei campi.

Quest’ultimo punto verrebbe confermato da tre dati:

  1. la Sclerosi laterale amiotrofica si riscontra anche tra i golfisti e nel football americano, come dimostrano ricerche Usa;
  2. in Italia, dopo i calciatori, la comunità più colpita è quella degli agricoltori, attaccati il doppio rispetto alla media;
  3. dalle prime indagini internazionali sul rugby (altro sport che si gioca sull’erba) sono già comparsi i primi casi.
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

www.fashioncarpet.com.ua

destiny 2 replicas

В интеренете нашел нужный интернет-сайт со статьями про http://topobzor.info.
}