• Sii sano

1.316 visite

Sentirsi belle in gravidanza

La gravidanza rilascia ormoni che rendono le donne più gradevoli

sentirsi belle in gravidanza

Durante la gestazione, molte donne notano un miglioramento generale della pelle e, grazie al maggior afflusso di sangue, un colorito più roseo, che le fa sentire più belle e attraenti. Gli ormoni della gravidanza esercitano sull’organismo un naturale effetto tranquillante: se la donna vi si abbandona, esso le conferisce quella serenità interiore che la rende più gradevole agli occhi degli altri. L’esercizio fisico e una dieta equilibrata, uniti all’accettazione dei cambiamenti che si verificano nel proprio corpo, contribuiscono ad aumentare la gioia del nuovo stato e a dare a ciascuna una buona immagine di sé.

Cosa indossare

cosa indossareIl maggior volume di sangue che circola nel corpo aumenta la traspirazione e le secrezioni vaginali. È consigliabile fare un bagno tutti i giorni (evitando però assolutamente le irrigazioni vaginali) e indossare indumenti di fibre naturali che non irritino la pelle e favoriscano la traspirazione. Data la particolare sensibilità al caldo (tipica della gravidanza persino d’inverno), è opportuno coprirsi di meno e portare abiti più leggeri. Non c’è nulla di cui vergognarsi se si è incinte. Oggi gli stilisti disegnano anche i vestiti pre-maman rendendo sempre più attraenti le forme arrotondate con colori alla moda e tessuti morbidi e leggeri. Questi abiti possono essere indossati per tutta la gravidanza, fino al parto e anche oltre. Ricordate che le dimensioni del busto aumenteranno e con i top troppo aderenti starete scomode. Indossate di preferenza vestiti di linea morbida, evitate fasce o cinture strette in vita o indumenti che aderiscano troppo alle cosce o stringano al cavallo. Molte donne portano abiti normali fino al 5° o al 6° mese, ricorrendo a qualche piccolo espediente: una spilla di sicurezza o un pezzetto di velcro per poterli allacciare. Ottimi gli indumenti muniti di elastico o cordoncino in vita che si possono adattare man mano alla crescita dell’addome.
Un ottimo trucco per tenersi su di morale può essere quello di comprare alcuni capi d’abbigliamento davvero eleganti, non necessariamente scelti in un negozio per future mamme. Visto che avete davanti a voi parecchi mesi per sfruttarli e goderli, non aspettate di essere arrivate alla fine della gravidanza per togliervi qualche capriccio. Ricordatevi che non è necessario comprare abiti pre-maman. Fate un giro nei negozi e cercate abiti ampi all’ultima moda.

Il guardaroba della futura mamma

  • Il guardaroba della futura mammaComodità è la parola d’ordine della gravidanza. Cercate di anticipare di una misura le dimensioni della vostra pancia che cresce acquistando indumenti un po’ abbondanti.
  • Fate un giro dei negozi pre-marnan e raccogliete spunti utili per modificare l’ampiezza degli abiti (inserti elastici e fasce di velcro in vita) del vostro guardaroba.
  • Di solito il davanti degli abiti pre-marnan è un paio di centimetri più lungo del dietro: ricordatevene se confezionate da sole i vestiti o se acquistate vestiti “normali” (controllate gli orli per poterli modificare).
  • Cercate capi d’abbigliamento del vostro partner che possano andarvi bene.
  • Sostituite gli elastici in vita con un cordoncino.
  • I giubbotti di linea morbida e gli abiti a campana sono molto comodi. Un’ampia mantella impermeabile è l’ideale in caso di pioggia.
  • Scegliete tessuti naturali, come cotone, lana o seta. Sono molto più confortevoli di quelli sintetici.
  • Vestitevi a strati (per esempio, una tunica più corta indossata sopra una gonna molto lunga e così via). Se vi sentiste accaldate potreste sempre liberarvi di uno “strato”.
  • Tessuti vistosamente stampati e strisce larghe tendono a ingrossare, mentre gli abiti in tinta unita vi faranno apparire più snelle.
  • Sebbene i tessuti elastici siano comodi, evitate quelli troppo aderenti.
  • Se avete bisogno di un look speciale scegliete tailleur con giacca lunga o abiti fluttuanti.
  • In spiaggia indossate camicioni, parei o T-shirt ampie. l costumi da bagno pre-maman ormai si trovano anche nei grandi magazzini e sono comodi ed eleganti.
  • Una gonna a balze, con un  elastico o un cordoncino in vita, se portata sotto le ascelle si trasforma in un simpatico prendisole, se indossata sotto un camicione è un pratico capo d’abbigliamento estivo.
  • Una salopette in tessuto leggero con una cintura a coulisse può essere un capo estivo molto versatile.

I vestiti pre-marnan
Non occorre che compriate un intero guardaroba nuovo. Alcuni capi specifici coordinati con qualche indumento preso a prestito vi faranno superare brillantemente questo periodo.

Cosa calzare

cosa calzareCamminate il più possibile scalze. I calzini di cotone o di lana rappresentano spesso la soluzione migliore, mentre i collant vanno bene solo se larghi ed elastici, se non stringono in vita e se lasciano le dita dei piedi libere di muoversi. Se non vi danno fastidio, usate i normali collant per tutta la gravidanza anche se negli ultimi mesi potrebbero essere più comodi quelli appositamente studiati per le gestanti. Non usate giarrettiere, calze autoreggenti o calzettoni in quanto l’elastico tende ad arrestare la circolazione favorendo l’insorgere di gonfiori e vene varicose. Ricordatevi che in gravidanza la schiena e i piedi si stancano più facilmente in quanto devono sostenere un peso maggiore, mentre i legamenti si rilasciano e sono più soggetti a stiramenti.
Rinunciate perciò ai tacchi alti che possono essere causa di posture errate e difficoltà di deambulazione. Optate invece per scarpe con il tacco basso, morbide e di buona fattura. Se il vostro piede tende a sudare, le calzature strette possono causare non pochi disagi, ma anche quelle troppo larghe alimentano il rischio di pericolosi scivoloni. Se vi vestite in modo sportivo, le scarpe da tennis sono la soluzione migliore, benché negli ultimi mesi si possa avere qualche difficoltà ad allacciarle. D’estate, scegliete i sandali sportivi regolabili o le scarpe di tela che cedono senza stringere, perché probabilmente vi si gonfieranno i piedi.

Il reggiseno

il reggisenoChi non ha l’abitudine di portare il reggiseno deve rassegnarsi all’idea d’indossarlo in gravidanza, perché il seno, ingrossandosi e appesantendosi, sollecita eccessivamente i tessuti. Il peso troppo elevato provoca lo stiramento dei legamenti, e al termine della gestazione il seno apparirà cascante e privo di tono.
A partire dal momento in cui si verifica l’aumento di volume (intorno alla 6a-8a settimana), sarà bene indossare un buon reggiseno dotato di una fascia alta sotto le coppe e con la chiusura regolabile. Compratelo di una misura in più perché il volume del seno continuerà ad aumentare. Se le mammelle diventano particolarmente pesanti, può essere addirittura consigliabile indossare un reggiseno anche di notte. Chi intende allattare dovrà procurarsi un modello che si apra sul davanti. Poiché dovrete portare il reggiseno da allattamento giorno e notte, per almeno sei settimane, compratene almeno due. Se avrete avuto l’accortezza di sostenere bene il seno per l’intero periodo della gestazione, una volta terminato l’allattamento potrete con ogni probabilità fare a meno del reggiseno.
È buona precauzione acquistare anche le coppette “salvalatte”.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

У нашей организации важный web-сайт со статьями про https://photolifeway.com.
https://buysteroids.in.ua

alfaakb.com
}