• Sii sano

852 visite

Sesso, ecco la cosa sorprendente che le donne cercano in “lui”

Come cambiano i criteri con cui lei sceglie il suo partner

Cosa cerca la donna in un uomo anche per una sola notte di sesso? A questa domanda, l’immaginario collettivo potrebbe dare molte risposte una più scontata dell’altra: le dimensioni del membro, le parole dolci, l’odore maschio del sudore, le “coccole”, e chi più ne ha più ne metta. Esattamente il contrario di quello che accade al maschio che, nella stragrande maggioranza dei casi, per fare sesso occasionale può benissimo guardare solo alla bellezza della partner.

Ma la risposta esatta non è in nessuna di queste ed è per certi versi sorprendente. Perchè per essere attratta da un uomo, anche per la storia di una sera, la donna ha bisogno di trovarsi di fronte a una persona….. intelligente.

È la tesi di uno studio dello psicologo evoluzionista Mark Prokosch della Elon University in North Carolina (Usa), che svela qualcosa di inatteso: anche quando deve scegliere un uomo per una sera, lei si lascia attrarre dall´intelligenza oltre che dalla bellezza.

Finora invece l´ipotesi più accreditata era che la donna cercasse in un uomo il “cervello” soltanto per relazioni di lunga durata e con la prospettiva di metter su famiglia, e che invece per flirt senza futuro si facesse guidare unicamente dall´attrazione fisica.

 

Leggi anche: Pene e sesso, quando contano le dimensioni per la donna

 

L’uomo: meno cervello, più ormoni

L´uomo dal canto suo è molto meno cerebrale e molto più ormonale: uno studio recente condotto da Leander van der Meij dell´Università olandese di Groningen, e pubblicato sulla rivista scientifica “Hormones and Behaviour”, ha evidenziato infatti che su di lui domina la “dittatura del testosterone”, cioè la libido maschile sale comunque, insieme coi livelli dell´ormone, in presenza di una donna, bella o brutta che sia.

Nello studio di Prokosch è stato l´uomo invece a fare da cavia: un gruppo di maschi si è cimentato in una serie di test di atleticità e cognitivi, e le loro performance, accompagnate da una presentazione di sé, sono state immortalate con una videocamera.

Poi a un gruppo di donne gli psicologi hanno chiesto in prima battuta di guardare i video e giudicare quali uomini trovassero più attraenti e intelligenti e creativi. È emerso che le donne hanno fiuto sull´intelligenza maschile, riuscivano cioè a valutare l´intelligenza della persona vista in video in modo molto aderente alla realtà, e cioè all’esito dei test cognitivi cui gli uomini erano stati sottoposti.

Poi alle donne è stato chiesto di dire quali tra gli uomini in video avrebbe scelto per una “storia senza impegni” o per una relazione seria. Poste di fronte alla scelta di potenziali partner per storie serie e durature o per semplici flirt di una sera, le donne hanno sempre giudicato più attraenti e gli uomini che apparivano più intelligenti.

 

Leggi anche: Sesso e islam: come funziona il sesso nella donna musulmana

 

Le regole dell’attrazione

“Abbiamo scoperto che la bellezza conta certo parecchio per la scelta di un uomo per storia di una sera”, ha spiegato Prokosch, “ma al contrario di quanto prevedevamo conta anche l´intelligenza. Sia l´intelligenza oggettiva (misurata con i test), sia quella percepita, fanno predire il grado di appeal che avrà un uomo su una donna anche se l´obiettivo di lei è solo una storia senza importanza”.

 

Leggi anche: Sesso, l’intelligenza emotiva moltiplica il piacere

Tag:
Redazione Staibene

}