• Sii sano

663 visite

Sesso? No grazie

Settanta milioni di persone in tutto il mondo non hanno pulsioni sessuali

Nessuna attrazione fisica verso uomini né verso donne. La carica degli asessuati, secondo quanto afferma uno studio canadese, ammonta all´1% della popolazione mondiale.
Secondo Anthony Bogaert, professore della Brock University e autore del libro "Understanding Asexuality" ("Capire l´asessualità"), la ragione di questo "disinteresse" nei confronti del sesso starebbe nella sessualizzazione della nostra cultura e il bombardamento quotidiano con messaggi a sfondo erotico da parte di media e pubblicità . Sono questi i motivi che hanno fatto sì, secondo il ricercatore,  che molte persone abbiano perso il ´gusto´ di provare sentimenti intimi, fino a rendere 70 milioni di individui addirittura privi del tutto di desiderio nei confronti di un´altra persona, entrando a far parte di quello che Bogaer definisce il ´quarto orientamento´ sessuale.

I 2 identikit degli asessuati
L´autore dello studio spiega poi che esistono due tipi di asessuati: coloro che provano comunque una certa quantità di attrazione fisica, ma non la manifestano nei confronti di un partner, bensì ricorrono più spesso alla masturbazione; e coloro che, invece, non sperimentano alcun tipo di desiderio o pulsione sessuale.Un gruppo nutrito di popolazione, dato che nel 2004 il docente canadese ha analizzato le risposte a un questionario di 18 mila persone rilevando che almeno l´1% è orientato verso l´asessualità più ´austera´.

Cos´è il desiderio sessuale
Il desiderio sessuale – come la fame, la sete, il bisogno di dormire – ha origine nel cervello.
Il meccanismo è profondamente influenzato dagli ormoni. In particolare dagli androgeni, ormoni maschili che sono ben presenti, però, anche nelle donne.
Il desiderio subisce l’influsso ambientale. In genere i maschi sono più sensibili agli stimoli visivi le femmine agli stimoli tattili (come baci e carezze).
Nella donna il calo del desiderio può essere legato ad alcuni momenti della sua vita come la sindrome premestruale o il periodo dopo il parto in cui la mamma non ha più voglia di sesso per almeno 90 giorni. La situazione torna normale dopo circa 6 mesi.
Per lui, il calo di desiderio può essere legato all´assunzione di alcuni farmaci, al calo di testosterone, prolattina alta e depressione. In entrambi i casi se il calo di desideri si protrae a lungo è opportuno consultare un esperto.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

orca yeti

topobzor.info

karter-kiev.net/zaschity-kartera/lexus-60.html
}