• Sii sano

158 visite

Sextorsion: i 6 consigli per difendersi dai ricatti dei siti porno

Le sexy truffe sembrano diventate lo sport preferito dai mascalzoni che approfittano dell’ingenuità informatica di molti utenti del web, soprattutto quelli che navigano nei siti porno.

La denuncia è della Polizia Postale che ha messo sotto osservazione quella che sembra la vera angoscia dell’estate 2018; ogni giorno fioccano sulla scrivania delle forze dell’ordine decine di denunce di ricatti, ed estorsioni o, come vengono definiti in gergo, di sextorsion, ovvero estorsioni sessuali via web.

Ma come si cade nella rete e nell’inganno di questi ricattatori senza scrupoli? Come ci si può difendere? Occorre subito denunciarli e bloccare ogni navigazione o conviene stare al gioco per stanarli e farli arrestare?

Ecco le risposte che possono esserti utili.

 

Quanto sei fissato con il porno? Scoprilo con IL TEST

 

 

Perchè esplodono i sexy-ricatti sul web

 

Tutto nasce dalla facilità con la quale la rete offre immagini e video di sesso esplicito accessibili a chiunque. Le immagini piacciono, al punto che la navigazione sui siti porno nasconde un business sul quale fanno forti profitti tutti gli operatori sul web.

Fra i più assidui ci sono i giovani, soprattutto gli adolescenti, ma non disdegnano la pratica anche molti adulti i quali, celati dall’anonimato della rete, danno sfogo alle loro curiosità o passioni nascoste.

Carlo Foresta, endocrinologo andrologo ordinario di Patologia clinica all’Università di Padova, ha studiato il fenomeno commissionando unanalisi all’istituto Audiweb della Nielsen: ” Nell’autunno erano 27 milioni gli italiani che navigavano sul web, e di questi 8 milioni erano appassionati di siti porno. Il 10% ha meno di 18 anni”, dice Foresta; ovvero, circa 800 mila ragazzi che trascorrono almeno 7 ore al mese sui siti osèe.

“Si tratta di un fenomeno preoccupante – dice Foresta – anche perché dalle risposte dei ragazzi a una serie di quesiti emerge anche come si sottovalutino i rischi legati alla rete”. Ma se i ragazzi sono 800 mila gli adulti appassionati di porno on line sono molti di più, oltre 7 milioni. Ed è a loro che si rivolgono i truffatori perchè sono loro ad avere maggiore capacità di reddito e dunque di pagare riscatti.

 

Leggi anche: Perchè i ragazzi vanno pazzi per i siti porno

 

Come scatta la trappola della sexy- estorsione ( segue..)

 

Ma come si cade nella rete? Le indagini della Polizia Postale hanno accertato che nella stragrande maggioranza dei casi…

 

Bruno Costi
direzione staibene.it

}