• Sii sano

2.220 visite

Si può smettere di russare?

Certo che è possibile. Basta conoscere le cause. E imparare a eliminarle

Perché si russa
Vi capita di passare la notte cercando un sistema per far smettere di russare il vostro partner? Consolatevi, siete in buona compagnia. Un uomo su quattro intorno ai 40 anni russa. Russare è un fenomeno molto più diffuso nei maschi, certo, ma dopo la menopausa anche le donne tendono a farlo, per le modificazioni tipiche di questo periodo: l’aumento di peso soprattutto, perché l’adipe contribuisce a rendere più stretto il canale dove passa l’aria, e poi la tipica secchezza delle mucose.
I bambini, invece, in genere russano quando hanno tonsille e adenoidi ingrossate, o sono in sovrappeso, o soffrono di malocclusione dentale.

Che cos´è il russamento
Il russamento è un rumore che si verifica durante l’inspirazione nel sonno. Dormendo si restringe la cavità dove passa l’aria, perché si rilassa il tono dei muscoli di questa parte dell’organismo, c’è quindi una maggiore resistenza al passaggio dell’aria, e le pareti delle parti molli dietro la lingua, palato molle e alto faringe, si mettono a vibrare.

Le cause del russare
Si russa di più quando si dorme sdraiati sulla schiena perché la forza di gravità provoca un ulteriore restringimento della zona in cui passa l’aria e perché la lingua tende ad andare all’indietro. Ecco perché, se si russa solo in questa posizione, è decisamente meno grave di quando lo si fa anche dormendo su un fianco. Un russamento sporadico, per esempio se si ha una rinite allergica o un raffreddore, non è certo preoccupante.
Ma russare può essere la spia di un disturbo più importante, quello delle apnee notturne: in questo caso bisogna assolutamente intervenire.

Redazione Staibene

adulttorrent.org/details/beefcake_hunter_thomas_tracing_list
}