• Sii sano

1.179 visite

Siamo il Paese più vecchio, con la peggiore assistenza

Un anziano su tre vive solo. E a ricevere aiuto domiciliare è appena l’1%

La popolazione italiana è in assoluto la più vecchia al mondo. Eppure il nostro Paese è l’unico, tra quelli ad alto tasso di invecchiamento, a non aver adottato nessuna misura per la non autosufficienza. Sembrerebbe un paradosso, ma è la realtà. Un anziano su tre vive solo,
ma a ricevere l’assistenza domiciliare è meno dell´1% del totale. I dati provengono da una recente rilevazione della Commissione Europea che assegna all´Italia la maglia nera per l´ assistenza a domicilio. E gli esperti avvertono: questa condizione di solitudine può portare alla depressione e al suicidio.
Su questo tema si è discusso nelle scorse settimane a Roma, durante il convegno “A casa è meglio!”, organizzato dall´associazione non profit Enel Cuore e dalla comunità di Sant’Egidio, che per il secondo anno sono impegnate a sviluppare progetti di assistenza a domicilio per gli anziani in sei comuni italiani (Novara, Messina, Fiumicino, Napoli, Livorno e Savona). “Perché i suicidi a carico degli anziani toccano la quota del 30%”, dice Carlo Vergani, gerontologo dell´Università di Milano.
Proprio per rispondere a questa emergenza sociale, è nato, due anni fa, il progetto “A casa è meglio!”, che ha portato decine di volontari nelle abitazioni di oltre 300 anziani soli. Dalla fornitura di cibo e vestiario, al disbrigo delle pratiche amministrative, è stato finanziato con un contributo di 450 mila euro per il primo anno e di circa 800 mila euro per il secondo, con l´obiettivo anche di suggerire un modello operativo per le amministrazioni pubbliche. “Siamo consapevoli delle implicazioni economico-sociali che comporta il progressivo invecchiamento della nostra società, ha detto il presidente Enel, Piero Gnudi, che ha aperto il convegno, e di come la sopravvivenza stessa del welfare italiano si giochi sulla capacità di dare risposte a questo problema”. Soprattutto se si considera che le previsioni stimano per il 2050 una popolazione over 80 superiore al 15% di quella totale (oggi è al 4%).


Redazione Staibene.it – gennaio 2006
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

посмотреть pureshop.com.ua

аккумулятор варта

обновленная мазда 6
}