• Sii sano

2.344 visite

Pre sciistica: stretching per evitare gli stiramenti in pista

Come preparare il fisico alla settimana bianca sulla nevo sugli sci o lo snow board e non farsi male: lo stretching per lo sci si fa così.

Lo stretching e riscaldamento sono parole ed azioni che non dovrebbero mai separarsi.
Praticare qualsiasi sport richiede prima una fase di riscaldamento muscolare, poi una fase di allungamento, appunto lo stretching muscolare, affinchè la muscolatura prenda elasticità e sia in grado di rispondere alle sollecitazioni che le chiediamo.
Il principio chimico è legato all’afflusso di sangue nei muscoli che, appunto, con il riscaldamento favoriamo e con lo stretching distribuiamo nei tessuti muscolari.
Fare tutto quesio prima dello sci  o dello snowboard ci mette al riparo dal rischio di contratture, stiramenti o peggio strappi muscolari che ovviamente rovinano non solo,la vacanza ma anche la salute.

 

Leggi anche: Settimana bianca: la classifica degli incidenti e come evitarli

 

Lo stretching nella ginnastica pre sciistica

Prima di scendere sulle piste da sci o di praticare snow-board o pattinaggio, mai dimenticare la fase di riscaldamento.
Il passaggio dagli ambienti caldi a quelli freddi, nel caso in cui si pratichi uno di questi sport, va fatto con gradualità per abituare il fisico a reagire agli sbalzi di temperatura.
Partiamo dai muscoli, che per rendere al meglio, hanno bisogno di essere riscaldati con esercizi di stretching o semplici piegamenti, perché il freddo li irrigidisce. Se non riattivati con le dovute attenzioni, i muscoli possono non solo non rendere nel modo migliore ma provocare stiramenti.
Non va neanche dimenticato che anche il sistema respiratorio ha bisogno di adeguarsi alle temperature più basse non in modo brusco. E´ buona regola pre-riscaldare l´aria respirando dal naso per evitare che questa arrivi nei polmoni a temperature troppo basse e mantenere al caldo i seni frontali, le cavità dell´osso frontale, per tenere lontane sinusiti e altre infiammazioni dolorose.

Come evitare gli incidenti sulla neve?

Con la preparazione atletica secondo un programma di ginnastica presciistica, attività fitness specifica per chi pratica sport invernali, che consente di affrontare discese e slalom senza rischiare cadute rovinose e spiacevoli incidenti come storte, crampi o, peggio, strappi muscolari e fratture.

Nei 2 o 3 mesi precedenti la settimana bianca, è consigliabile frequentare una palestra dove si pratica ginnastica presciistica, che rafforza la muscolatura coinvolta nei movimenti dello sci e le articolazioni.

 

Leggi : Cosa mangiare per uno slalom perfetto

Tag:
Redazione Staibene

У нашей организации важный интернет-сайт со статьями про Мастерон купить danabol-in.com
www.steroid-pharm.com

make-up.kiev.ua
}