• Sii sano

647 visite

Tutti i tipi di cioccolato, delizia per delizia

Tra le tantissime varietà di cioccolato esistenti, il contenuto di polifenoli cambia a seconda di una serie di fattori: Paese di provenienza del cacao, tipo di pianta da cui è estratto, caratteristiche del suolo, irraggiamento solare e processi produttivi. 
Le dosi più alte di antiossidanti si trovano in quello fondente. Quello “puro”, fatto secondo le tradizioni più antiche, senza grassi vegetali aggiunti, si riconosce dall’etichetta. Oggi è più facile riconoscerlo perché una direttiva europea stabilisce che solo i prodotti che contengono esclusivamente burro di cacao (e nessun altro grasso vegetale) possono recare la scritta “cioccolato puro” sull´etichetta.
Gli altri prodotti devono essere definiti solo “cioccolato” e, comunque, non possono avere più del 5% di grassi vegetali. Sull’etichetta si deve poter leggere chiaramente, accanto alla lista degli ingredienti, la scritta “contiene altri grassi vegetali oltre al burro di cacao”. I prodotti con oltre il 5% di grassi vegetali non possono chiamarsi “cioccolato”, sono surrogati o prodotti a base di cacao.

I diversi tipi di cioccolato si distinguono in base alla concentrazione di cacao e grassi.

Il cioccolato fondente deve essere prodotto con almeno il 43% di cacao e non meno del 26% di burro di cacao.

Il cioccolato al latte deve contenere almeno di 25% di cacao, non meno del 14% di latte e il 25% di materie grasse, come burro di cacao e grassi del latte.

Il cioccolato bianco non contiene cacao, ma burro di cacao (non meno del 20%), latte e prodotti derivati dal latte.
Redazione Staibene

У нашей фирмы популярный сайт со статьями про ниссан кашкай цена nissan-ask.com.ua
Узнайте про нужный web-сайт со статьями про Стромбафорт.
how much does surrogacy cost if you have a surrogate
}