• Sii sano

5.964 visite

Uretrite, quando il bruciore colpisce soprattutto lui

L’uretrite si manifesta con dolore e bruciore, particolarmente acuti durante la minzione e l’atto sessuale. Si tratta di un’infiammazione acuta o cronica dell’uretra, ovvero della struttura anatomica che permette il passaggio dell´urina dalla vescica all´esterno, che può essere la conseguenza di cause traumatiche o cause meccaniche, come l’introduzione del catetere oppure batteriche (batteri e miceti).

L’uretrite colpisce entrambi i sessi e a qualsiasi età, ma con maggiore incidenza quello maschile, dal momento che nell´uomo l´uretra è più lunga e quindi è maggiore la possibilità che un suo tratto venga colpito da infiammazione. I batteri responsabili delle infezioni sono molti; a seconda dei responsabili dell’infezione, si possono distinguere 2 tipi di uretrite:

  • uretrite non gonococcica, in presenza di batteri come la Clamydia, la Candida, il Trichonomas e l’Herpes simplex;
  • uretrite gonococcica, se causata da Neisseria gonorrhoeae.

I sintomi
Nel caso di uretrite gonococcica, nell’uomo il periodo di incubazione varia da 2 a 14 giorni e i primi sintomi sono lievi. Solo quando l’infezione si diffonde compaiono dolore e difficoltà nella minzione.
Nella donna i sintomi compaiono da 1 a 3 settimane, dopo il contagio. Spesso il collo dell’utero manifesta i segni dell’infezione e si presenta arrossato e con una secrezione purulenta.

Come si individua e come si cura
Per diagnosticare una sospetta uretrite è necessario – a seconda del sesso di chi ne soffre – un esame ginecologico o urologico. Si esegue uno striscio delle secrezioni ottenute spontaneamente o mediante leggera spremitura.
La terapia consiste nella somministrazione di antibiotici per almeno 2 settimane da estendere anche al partner sessuale, anche se non presenta sintomi; durante questo periodo è importante astenersi dai rapporti sessuali.

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

np.com.ua

Предлагаем купить шины киев цена по вашему желанию, недорого.
}