• Sii sano

VIDEO – La classifica dei cibi più odiati

Ecco la classifica dei 5 cibi più odiati dagli italiani e cosa perdiamo o guadagniamo in salute se li eliminiamo dalla dieta. Non sempre dire no fa male

Parliamo sempre di quello che ci piace mangiare. I nostri cibi preferiti, quelli che ci fanno perdere la testa a tavola. Ma mai o quasi mai affrontiamo il discorso opposto, quello del “non mi piace”. Eppure è proprio nei cibi che ci piacciono meno che potrebbero nascondersi le qualità migliori.
Per saperlo, ecco una classifica dei cibi meno amati dagli italiani, frutto di una ricerca condotta su un campione di 10 mila persone, e accanto il livello d’allarme se non li mangiamo con il danno – da 1 a 10 – che procuriamo alla nostra salute.

1) I FRUTTI DI MARE

Calamari, seppie, cozze, ostriche e molluschi in genere. Altro che prelibatezze, sono i cibi più odiati per un buon 10% degli italiani. Ma niente paura: eliminarli da dieta non è una tragedia.
Allarme minimo – danno 1

2) IL MINESTRONE – 
Non è soltanto il più detestato dai bambini: il passato di verdure viene bandito dalla tavola dal 9,2% degli italiani. Ma non mangiarlo significa eliminare sali minerali, vitamine, lipidi, proteine essenziali. Lo eliminate?
Allame molto alto: danno 9

3) LE VERDURE COTTE

Sette italiani su 100 non sopportano invece le verdure: che siano bollite, grigliate o in padella. Come per il minestrone: lo eliminate?
Allarme molto alto: danno 9

4) IL PESCE
Il 5,6% degli italiani non sopporta il pesce. Con i suoi grassi nobili Omega 3 e il fosforo, bisognerebbe invece mangiarne molto di più. Lo eliminate dalla dieta?
Allarme massimo: danno 10

5) I LEGUMI
Ceci, lenticchie, fagioli sono i meno odiati in assoluto: appena il 4% degli italiani. Sono ricchi di sali e proteine che però sono presenti nei cibi che ci piacciono di più. Se li eliminiamo:
Allarme basso: danno 5.

Redazione Staibene

www.shopvashtextil.com.ua/catalog/index/108-postelnye-prunadlezhnostu/0/134

www.agroxy.com

форд
}