• Sii sano

3.005 visite

Vivere da soli? Ecco cosa cambia senza mamma e papà

Record europeo: 1 figlio italiano su 2 vive con i genitori anche a 34 anni:. Chi sono, perchè lo fanno e cosa vogliono e temono i bamboccioni di casa nostra.

Per molte famiglie italiane non si tratta di una novità, ma il fatto che in Italia i figli che restano a vivere a casa con i genitori anche a 34 anni sono fra i più numerosi d’Europa  dimostra che il defunto ministro per  l’Economia Tommaso Padoa Schioppa non aveva torto quando diceva che da noi i figli sono eterni “bamboccioni”.

Ora la realtà non è più confinata nelle opinioni di un ministro ma è suffragata dalla realtà delle cifre di Eurostat,  il sistema di statistiche dell’Unione europea che monitora le situazioni in tutti i paesi membri.

Ebbene, risulta che in Italia il 46,6% dei figli tra i 25 ed i 34  anni vive a casa con i genitori, più dei figli italiani fanno solo 4 paesi: il record è della Slovacchia dove il 56,6 % dei figli adulti vive ancora a casa con mamma e papà, seguita dalla Bulgaria (52,8%),  dalla Grecia ( 51,6%), da Malta (48,9%).

Chi sono i figli “Bamboccioni”

Il fenomeno  non è  italiano ma Occidentale tanto che se ne discute da tempo cercando di analizzare le cause e tracciare un identikit dei figli con la “sindrome del nido”.

Leggi anche : Vivere da soli? …o no?

Dagli studi sociologici emergono 3 profili di soggetti:

 I veri e propri “Bamboccioni” adulti mai cresciuti che preferiscono le comodità del vivere da figli, in casa con i genitori, per non  doversi affannare a badare a se stessi, con tutti gli oneri fisici economici e di responsabilità che ciò comporta.

 I Neet, cioè i giovani che non studiano e non lavorano, che vorrebbero andarsene da casa ma soffrono una situazione di costrizione ambientale per cui nion possono e sono costretti a stare in casa con i genitori.
Infine gli sdraiati, o, come vengono definiti in Spagna  gli “ indivanados” ,   cioè indivanati, o “hotel ma-ma” in Austria, variante dei Bamboccioni, che potremmo definire anche “ vitelloni”.

Perché stano in casa

Le spiegazioni sono molte e tutte opinabili. La correlazione tra  crisi economica, basso reddito, scarse opportunità di lavoro  e vita in casa con i genitori è la più gettonata e probabilmente anche la più fondata.

Lo dimostra la stessa classifica dove i paesi con la percentuale maggiore di figli Baboccioni è nei paesi con maggiori difficoltà economiche.  Il chè significa che i figli se ne andrebbero volentieri da casa se avessero l’opportunità di mantenersi  e pagarsi una casa in affitto.

Secondo un’altra interpretazione non sarebbe un fenomeno completamente negativo.  Il problema è esploso in Gran Bretagna  nel 2013 quando i dati dell’istituto  di statistiche britannico denunciò il forte aumento dei giovani adulti a casa con i genitori, che erano arrivati a 3,3 milioni quando appena 15 anni prima erano 669 mila; in percentuale il 25% dei giovani fino a 35 anni; dato però smentito dalle cifre di Eurostat 2015 secondo le quali i giovani britannici casalinghi con mamma e papà sono il 14,4%.

Per Craig Willy, giornalista e osservatore di tendenze europee. “Il trend può essere visto come un colpo all’individualismo prevalente del mondo globalizzato”, scrive riferendosi a elementi come divorzio e bassa natalità che hanno sgretolato la famiglia tradizionale. I giovani adulti, oggi, secondo Willy, vanno verso “un parziale ritorno alle forme di solidarietà pre-moderna”, nonché un modo di “gestire le conseguenze sociali” in una società dove il lavoro non c’è più.

Un altro aspetto da non sottovalutare è l’impatto nelle relazioni genitori-figli. La  situazione, infatti,  crea disagio nelle famiglie, nei rapporti tra figli e genitori; tensioni, frustrazioni, insofferenze dei figli che si sentono costretti a dipendere dai genitori e che sfogano la loro frustrazione pretendendo e contrastando. O, al contrario, frustrazioni dei genitori che non accettano la figura che in Giappone viene definita del “ figlio parassita” , ma che non hanno il coraggio di spingerli fuori casa.

Redazione Staibene

У нашей фирмы популярный блог на тематику http://maxformer.com.
profshina.kiev.ua

https://tokyozakka.com.ua
}