• Sii sano

383 visite

Influenza e raffreddore: ecco il menu che cura e non ingrassa

Ecco cosa portare in tavola per salvare la linea e la salute nella stagione fredda

Il menu light e salva-malanni di stagione

Buone notizie per chi vuole affrontare influenza e raffreddore   e deve stare attento alla bilancia: gli alimenti giusti da portare in tavola sono proprio quelli più sani e light. Per stare bene in salute, aggiungiamo poi anche un po’ di buonumore che aiuta a mantenere alte le nostre difese immunitarie. E l’inverno passerà senza acciacchi. Ma cerchiamo di capire come contrastare al meglio, partendo dalla tavola, i malanni stagionali più insidiosi.

 

Sai difenderti dal freddo a tavola? Scoprilo con IL TEST

 

Brodo di pollo, che panacea…
Gli alimenti per combattere i due principali problemi della stagione fredda  – il raffreddore e l’influenza-  sono sostituiti da di tre ingredienti fondamentali: pollo, aglio e cipolla.

Se il raffreddore è già arrivato, preparate un brodo di pollo. La cisteina contenuta in questo brodo aiuta a fluidificare il muco dei bronchi, l’aglio e la cipolla, invece, servono a rinforzare l’organismo dall’attacco dei virus influenzali e parainfluenzali.

Una spolverata di peperoncino aggiunto a fine cottura contribuirà a proteggere dall’infiammazione.

La ricetta: 400 g di pollo; ½ cipolla; 1 spicchio di aglio; 2 pomodorini; un pizzico di peperoncino in polvere; 1 mazzetto di prezzemolo; sale q.b. Mettete tutti gli ingredienti in una pentola con ½ litro di acqua e fate bollire per circa 1 ora.
Se avete l´influenza e la febbre è alta, è consigliabile bere almeno 6 bicchieri di liquidi al giorno. Al posto del classico succo di arancia, però, provate quello di baobab: l’estratto si acquista in erboristeria ed è ricchissimo di vitamina C.

 

Leggi anche: La cipolla? E’ forte e dolce, praticamente “bisex”

 

Cavolo cappuccio, il salva-stomaco
E´ durante i cambi di stagione che lo stomaco può farsi “sentire” di più. Per combattere bruciori e difficoltà di digestione, ci vuole il gefarmato, una sostanza contenuta nel cavolo cappuccio che possiede un lieve antibiotico in grado di combattere l’Helicobacter pylori, un batterio ritenuto la causa principale dell’ulcera e di diversi altri problemi gastrici. Se al cavolo aggiungiamo anche soia e mais, rafforzeremo l’azione protettiva della mucosa gastrica.
La ricetta: 1/2 cavolo cappuccio; 200 g di germogli verdi di soia; 150 g di mais; 1 cucchiaio di olio di riso; sale q.b. Dopo averlo lavato, riducete il cavolo a listarelle, aggiungete i germogli di soia lavati e il mais sgocciolato della sua acqua di conservazione. Condite il tutto con olio di riso e sale. Le calorie?. Solo 195.

 

Leggi anche: Gli ortaggi ideali per dire “alt” al raffreddore

 

Lo zenzero è anti mal di testa ( segue)

Tag:
Redazione Staibene

}