• Sii sano

652 visite

L’ospedale ideale? Dovrebbe essere così

Uno studio individua i fattori che più farebbero piacere al paziente, rendendo migliore la percezione complessiva del Sistema sanitario nazionale

A furia di parlare di episodi di malasanità, di tagli alla spesa sanitaria, di ospedali che chiudono o non funzionano come dovrebbero, ci si dimentica spesso di proporre iniziative, idee e soluzioni capaci di riavvicinare il cittadino al Servizio sanitario nazionale, la cui immagine è oggi ai minimi, quanto a credibilità e fiducia.
Una ricerca realizzata dal Centro di ricerca su marketing e servizi (Cermes) Bocconi ha provato a capire come i pazienti vedono oggi gli ospedali, come vorrebbero che fossero, che cosa si aspetterebbero per far sì che la loro soddisfazione fosse all’altezza delle aspettative.

In generale, soddisfatti
L’indagine, dal titolo “L´esperienza del cittadino-paziente tra high tech e high touch” e condotta dai ricercatori Luca Buccoliero, Elena Bellio e Valentina Reboldi del Cermes, ha preso in esame un campione di 120 pazienti da tre diverse strutture ospedaliere.
Un po’ a sorpresa, ha rivelato un grado di soddisfazione generale più elevato del previsto: 4,60 su una scala da 1 a 5. Ma scendendo nel dettaglio delle voci, i valori cambiano.

Le cose che non piacciono
I cittadini-pazienti sembrano molto meno soddisfatti di aspetti come la tecnologia, l’ambiente fisico e il comfort, privacy e dignità personale. In particolare, più del 50% del campione sogna ambienti senza il tipico odore di ospedale e quasi 2 pazienti su 3 (il 64,17%) desidera colori tenui nella propria stanza. Quasi unanime il parere negativo nei confronti di un sottofondo musicale. Mentre per il 42% sarebbe il massimo poter disporre di una connessione a Internet dalla propria stanza di degenza e il 35,83% vorrebbe cartella clinica e referti scaricabili dalla Rete.
Gli elementi su cui proprio nessun cittadino-paziente sarebbe disposto a rinunciare? Il coinvolgimento del paziente e dei familiari nelle scelte che riguardano il percorso di cura, la disponibilità del personale ad ascoltare e comunicare con il paziente, la privacy e il rispetto della dignità della persona.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

Этот интересный портал со статьями про Оксандролон купить http://dopingman.com.ua/
https://220km.com

pillsbank.net/fr/produit/viagra-generique
}